Successfully reported this slideshow.
We use your LinkedIn profile and activity data to personalize ads and to show you more relevant ads. You can change your ad preferences anytime.
 Caratteri generali     L’ Art Nouveau in Europa          Esponenti di spicco              Altre opere “Art Nouveau”
Lespressione “Art Nouveau” (infrancese "Arte Nuova”) deriva dalnegozio chiamato “Maison de lArtNouveau” della Parigi della...
LArt Nouveau, di cui   alcune tracce sono già  riconoscibili nellarte dei    preraffaelliti e persino    nellopera del poe...
Nellinterpretazione degli artistiche lo fecero proprio, questostile doveva essere il più adattoa introdurre una coerenzaes...
Il fenomeno dell’Art Nouveau si diffuse cosìpresto in tutta Europa, ottenendo cosìdiversi nomi a seconda del Pese in cui c...
Una delle caratteristiche più importanti dello stile è luso di una linea dinamica,  ondulata, fluida, curva, con tratto "a...
Altro fattore di grande      importanza è che lArtNouveau non rinnegò luso dei macchinari come accadde inaltri movimenti c...
In gioielleria lArt        Per i primi due secoliNouveau ne rivitalizzò      l’attenzione fu rivoltalarte, con la natura  ...
Furono i gioiellieri di Parigi e Bruxelles checrearono e definirono lArt Nouveau ingioielleria, e fu in queste città che v...
Art Nouveau in EuropaSTATI                  GERMANIAUNITI                            AUSTRIA             FRANCIA          ...
Italia & liberty        In Italia lArt Nouveau viene comunemente        indicata con il termine “Stile floreale” o        ...
In Italia larchitettura Liberty      vede il suo massimo    esponente in RaimondoDAronco, al quale si devono i     disegni...
In Francia i principali esponenti di questo stile sono larchitetto Hector Guimard, ilquale creò particolari opere, sopratt...
Negli Stati Uniti l’Art  nouveau si diffuse in        tarda età,  concludendosi però contemporaneamente  al periodo europe...
In Germania lo stile Liberty si afferma col nome di "Jugendstil" (stile giovane).Fece la sua comparsa come ornamento di li...
In Austria il Liberty prese invece il nome di “Sezessionstil” (Secessione) eraggiunse il suo apice nei dipinti di Gustav K...
In Spagna il Liberty assunse il nome e le caratteristiche estreme del modernismoed ebbe il suo artista più originale in An...
La vita di Gustav Klimt (nato nel 1862 e morto nel 1918), coincide quasi per intero con lastoria della “Secessione” vienne...
A Vienna la Secessione, soprattutto in pittura, non fu tanto un atto di rivolta controlarte del passato, che si sostiene n...
Gustav Klimt nacque in un sobborgo di Vienna, e in questa città frequentò la Scuola di arti e mestieri. Giovanissimo, insi...
Nel 1897 fu tra i fondatori e primo presidente della “Secessione”, partecipandosempre attivamente alle attività del gruppo...
La sua personalità comincia ad acquisire una importante caratteristica intorno al 1890 quando la sua pittura partecipa sem...
Due viaggi compiuti a Ravenna nel 1903 diedero a Klimt ulteriori stimoli. Da quel momento l’oro, già presente in alcune op...
Seguì un periodo di crisi  esistenziale ed artistica dal       quale Klimt uscì dopo    qualche anno. Il suo stile    cono...
Antoni Gaudì nasce il 25 giugno del 1852 a Reus, Terragona, da Francisco Gaudì eAntonia Cornet i Beltran. Poiché discenden...
Gaudì stesso, anni dopo, raccontò che, tra le varie materie, era annoiato inparticolar modo dalla geometria analitica, dis...
A causa delle modeste condizioni economiche della famiglia, Gaudì, durante glistudi, lavora presso alcuni architetti; coll...
 Mobili        Gioielli                 Architetture
FONTI:  Strumenti di ricerca Google ( www.google.it )  Itinerario nell’arte Volume 3 ( Zanichelli editore)              ...
Art Nouveau
Art Nouveau
Art Nouveau
Art Nouveau
Art Nouveau
Art Nouveau
Art Nouveau
Art Nouveau
Art Nouveau
Art Nouveau
Art Nouveau
Art Nouveau
Art Nouveau
Art Nouveau
Art Nouveau
Art Nouveau
Art Nouveau
Art Nouveau
Art Nouveau
Art Nouveau
Art Nouveau
You’ve finished this document.
Download and read it offline.
Upcoming SlideShare
Art Nouveau ppt
Next
Upcoming SlideShare
Art Nouveau ppt
Next
Download to read offline and view in fullscreen.

Share

Art Nouveau

Download to read offline

Andrea Crestani
V°F
2005/2006

Related Books

Free with a 30 day trial from Scribd

See all

Related Audiobooks

Free with a 30 day trial from Scribd

See all

Art Nouveau

  1. 1.  Caratteri generali  L’ Art Nouveau in Europa  Esponenti di spicco  Altre opere “Art Nouveau”
  2. 2. Lespressione “Art Nouveau” (infrancese "Arte Nuova”) deriva dalnegozio chiamato “Maison de lArtNouveau” della Parigi della fine del1800.L’espressione viene attribuita ad unparticolare movimento artisticodiffusosi in Europa tra il 1880 e il 1910,nel quale si promuoveva uno stilearchitettonico e decorativo che sidiffuse in unampia gamma di arti , daldesign dinterni alla produzione dimobili, dalla grafica allarte dellalavorazione dei metalli, del vetro edella ceramica, dai disegni su stoffaallillustrazione di libri.Particolare che caratterizzò questomovimento artistico fu la predilezioneper le linee curve (da cui ladenominazione “coup de fouet”, "colpodi frusta") ispirate alle forme sinuosedel mondo vegetale (fu perciò dettoanche stile floreale) e combinate aelementi di fantasia.
  3. 3. LArt Nouveau, di cui alcune tracce sono già riconoscibili nellarte dei preraffaelliti e persino nellopera del poeta epittore William Blake, prese le mosse dai principi ispiratori del movimento “Arts and Crafts”, fondatoda William Morris nel 1861. Riprendendo i dogmi del movimento e rielaborandoli, Morris aveva voluto creare unostile completamente nuovo che non facesse alcun riferimento agli stili del passato, andando così contro allo storicismo dellepoca vittoriana.
  4. 4. Nellinterpretazione degli artistiche lo fecero proprio, questostile doveva essere il più adattoa introdurre una coerenzaestetica nella vita quotidianadella moderna borghesia,attraverso una progettazione"globale" che dovevainteressare nello stesso tempola struttura architettonica(esterna e interna) delle dimore,larredamento, le suppellettili, glioggetti e gli utensili per ogninecessità pratica.Nonostante lintento diconiugare qualità e costicontenuti, lArt Nouveau nonpoté quasi mai giungere ad unaproduzione di massa, restandoperlopiù ancorata a unalavorazione artigianale dipregio, in serie molto limitate.
  5. 5. Il fenomeno dell’Art Nouveau si diffuse cosìpresto in tutta Europa, ottenendo cosìdiversi nomi a seconda del Pese in cui ci sitrovava, come ad esempio “Modern style“ inInghilterra, “Modernismo” in Spagna,“Jugendstil” in Germania, “Liberty” o“Floreale” in Italia e “Sezessionstil” inAustria.Un punto importante per levoluzione diquestarte fu lEsposizione Universale del1900 a Parigi, nella quale lo “stile moderno”trionfò in ogni campo.Nel decennio successivo, il nuovo stilevenne presto messo in commercio conprodotti dozzinali diretti ad un pubblico dimassa a cui lArt Nouveau si interessòallincirca dal 1907 e a questo terminevenne attribuito un significato negativo.
  6. 6. Una delle caratteristiche più importanti dello stile è luso di una linea dinamica, ondulata, fluida, curva, con tratto "a frusta“, per cui Iperbole e parabole venivano continuamente impiegate. Gli artisti dellArt Nouveau selezionarono e modernizzarono alcuni tra gli elementi più astratti del Rococò, come decorazioni di fiamme e conchiglie, al posto deiclassici ornamenti naturalistici Vittoriani. Prediligevano invece la Natura per fonte di ispirazione ma ne stilizzarono evidentemente gli elementi e ne ampliarono il repertorio con laggiunta di alghe ed erbe, quindi preferendo motivi floreali e vegetali.
  7. 7. Altro fattore di grande importanza è che lArtNouveau non rinnegò luso dei macchinari come accadde inaltri movimenti contemporanei, ma vennero usati e integrati nella creazione dellopera. Intermini di materiali adoperati la fonte primaria furono certamente il vetro e il ferro battuto, portando ad una vera e propria forma di scultura e architettura. LArt Nouveau si configurò come stile ad ampio raggio,che abbracciava i più disparati campi come architettura, design dinterni, design di mobili e tessuti, utensili, oggettistica ed illuminazione, anche se la più sviluppata fu senza dubbio la gioielleria. GIOIELLERIA
  8. 8. In gioielleria lArt Per i primi due secoliNouveau ne rivitalizzò l’attenzione fu rivoltalarte, con la natura sulle gemme,come principale fonte di specialmente sulispirazione, arricchita diamante, e ildai nuovi livelli di gioielliere o lorafo sivirtuosismo nella occupavanosmaltatura e principalmente dinellintroduzione di incastonare pietre,nuovi materiali, come per un loro vantaggioopali o pietre puramentesemipreziose. economico. Ma oraLaperto interesse per l’Art Nouveau stavalarte giapponese e creando un tipo dilancora più gioielleriaspecializzato completamenteentusiasmo per la loro differente, nella qualeabilità nella lavorazione si delineava piùdei metalli, promosse unartista-designernuove tematiche per gli che da un gioielliereornamenti. in sola qualità di incastonatore di pietre preziose.
  9. 9. Furono i gioiellieri di Parigi e Bruxelles checrearono e definirono lArt Nouveau ingioielleria, e fu in queste città che vennerocreati gli esempi più rinomati.I gioiellieri si dimostrarono molto acuti nelguardare indietro al Rinascimento,riprendendone i monili in oro lavorato esmaltato, e la visione del gioielliere comeartista prima che artigiano. Nella maggiorparte delle opere di quel periodo le pietrepreziose retrocessero in un secondo piano. Idiamanti furono per lo più utilizzati con unruolo secondario, accostati a materiali menonoti come il vetro, lavorio e il corno.
  10. 10. Art Nouveau in EuropaSTATI GERMANIAUNITI AUSTRIA FRANCIA ITALIA SPAGNA
  11. 11. Italia & liberty In Italia lArt Nouveau viene comunemente indicata con il termine “Stile floreale” o “Liberty”, facendo riferimento al nome dellinglese Arthur Liberty, il quale aveva fondato nel 1875 a Londra una ditta che commerciava in oggetti di arredamento di alto livello qualitativo, ma destinato ad un largo numero di acquirenti. Il Liberty è una tendenza artistica che a partire dallultimo ventennio del 1800 arriva fino allinizio della prima guerra mondiale.
  12. 12. In Italia larchitettura Liberty vede il suo massimo esponente in RaimondoDAronco, al quale si devono i disegni per i padiglionidellEsposizione Universale di Torino del 1902, nei quali si uniscono elementi della Secessione austriaca con motivi di origine orientale. Fra le costruzioni più celebri ricordiamo invece la "Casa Castiglioni" a Milano, di Giuseppe Sommaruga, ritenuta la realizzazione che meglio esprime il Liberty italiano.
  13. 13. In Francia i principali esponenti di questo stile sono larchitetto Hector Guimard, ilquale creò particolari opere, soprattutto in alcune stazioni del métro di Parigi(1898-1901), e lartigiano del vetro Emile Gallé, del disegnatore di mobili LouisMajorelle un altro importante esponente dell’Art Nouveau francese fu l’illustratoreAlphonse Mucha, il quel oltre alle decorazioni degli interni di molti locali pubblici,realizzò celebri opere all’interno del famoso ristorante “Chez Maxim” di Parigi.
  14. 14. Negli Stati Uniti l’Art nouveau si diffuse in tarda età, concludendosi però contemporaneamente al periodo europeo. L’unico esponente di spicco di questo periodo in America fuLouis Comfort Tiffany, i cui vasi e paralumi di vetro colorato restanoinconfondibili per i loro particolari motivi fantasiosi.
  15. 15. In Germania lo stile Liberty si afferma col nome di "Jugendstil" (stile giovane).Fece la sua comparsa come ornamento di libri, con fregi, frontespizi, capilettera, cornici realizzate a motivi floreali e vegetali. In seguito trovò spazio in ogni tipo di arredo, da tappezzerie e piastrelle, a manifesti, quadri , mobili.
  16. 16. In Austria il Liberty prese invece il nome di “Sezessionstil” (Secessione) eraggiunse il suo apice nei dipinti di Gustav Klimt (il più famoso esponente dell’Art Nouveau nel mondo) e nei mobili e progetti architettonici di Josef Hoffmann.
  17. 17. In Spagna il Liberty assunse il nome e le caratteristiche estreme del modernismoed ebbe il suo artista più originale in Antonio Gaudi.
  18. 18. La vita di Gustav Klimt (nato nel 1862 e morto nel 1918), coincide quasi per intero con lastoria della “Secessione” viennese. Con il termine “Secessione” si intendono queimovimenti artistici, nati a fine ’800 tra Germania ed Austria, che avevano come obiettivola creazione di uno stile che si distaccasse da quello accademico. Infatti le Secessioniintrodussero in Austria e in Germania le novità stilistiche dell’Art Nouveau che in quelmomento dilagavano per tutta Europa.
  19. 19. A Vienna la Secessione, soprattutto in pittura, non fu tanto un atto di rivolta controlarte del passato, che si sostiene non essere esistita, quanto piuttosto uniniziativatesa a creare larte in Austria. La Secessione viennese fu un vasto movimentoculturale ed artistico che vide coinvolti architetti e pittori. La Vienna in cui questiartisti si trovarono ad operare era in quel momento una delle capitali europee piùraffinate e colte e la presenza di musicisti, di intellettuali e di scrittori, rendevanoquesta città ancora più affascinante.
  20. 20. Gustav Klimt nacque in un sobborgo di Vienna, e in questa città frequentò la Scuola di arti e mestieri. Giovanissimo, insieme al fratello ed un amico, diede vita alla prima società artistica, procurandosi commissioni per decorare edificipubblici. Ne ricavò una certa notorietà e ulteriori commissioni, quale limportante incarico di decorare laula magna dellUniversità.
  21. 21. Nel 1897 fu tra i fondatori e primo presidente della “Secessione”, partecipandosempre attivamente alle attività del gruppo da cui si distaccò in polemica nel 1906 per fondare una nuova formazione: la Kunstschau. Klimt nei suoi primi lavori mostra unaprecisione di disegno e di esecuzione assolutamente straordinarie, mostrando però il riutilizzo di elementi rinascimentali nelle sue opere.
  22. 22. La sua personalità comincia ad acquisire una importante caratteristica intorno al 1890 quando la sua pittura partecipa sempre più attivamente al clima simbolistaeuropeo. Ma la svolta che portò Klimt al suo inconfondibile stile avvenne dieci anni dopo con il quadro “Giuditta” del 1901. Da questo momento il suo stile si fadecisamente bidimensionale, con laccentuazione del linearismo e delle campiture vivacemente decorate.
  23. 23. Due viaggi compiuti a Ravenna nel 1903 diedero a Klimt ulteriori stimoli. Da quel momento l’oro, già presente in alcune opere precedenti, acquista una valenza espressiva maggiore, fornendo la trama coloristica principale dei suoi quadri. Il periodo aureo di Klimt si concluse nel 1909.
  24. 24. Seguì un periodo di crisi esistenziale ed artistica dal quale Klimt uscì dopo qualche anno. Il suo stile conobbe una nuova fase.Scomparsi gli ori e le eleganti linee liberty, nei suoi quadridiviene protagonista il coloreacceso e vivace. Questa fase viene di certo influenzata dalla pittura espressionista che già da qualche anno si era manifestata in area tedesca. E Klimt laveva conosciuta soprattutto attraverso lattività di due artisti viennesi, già suoiallievi: Egon Schiele e OscarKokoschka. La sua attività si interruppe nel 1918, quando a cinquantasei anni morì aseguito di un ictus cerebrale.
  25. 25. Antoni Gaudì nasce il 25 giugno del 1852 a Reus, Terragona, da Francisco Gaudì eAntonia Cornet i Beltran. Poiché discendente di calderai (artigiani che riuscivano avedere un oggetto tridimensionale da una lastra di metallo) attribuisce alla suafamiglia le sue capacità, la sua inventiva e la sua fantasia. Per dieci anni frequentò ilcollegio dei Padri Scolopi di Reus e poi la Facoltà di Scienze dellUniversità diBarcellona (1863-1873), dove si interessò soprattutto agli insegnamenti pratici.
  26. 26. Gaudì stesso, anni dopo, raccontò che, tra le varie materie, era annoiato inparticolar modo dalla geometria analitica, disciplina che, secondo il suo parere,riduce le forme geometriche in formule algebriche, a discapito dellarchitettura. Alletà di ventidue anni Gaudì venne ammesso alla Scuola di Architettura di Barcellona, la seconda in Spagna dopo quella di Madrid, che gli fornì una preparazione tecnica e storica, basata sullanalisi dei monumenti antichi.
  27. 27. A causa delle modeste condizioni economiche della famiglia, Gaudì, durante glistudi, lavora presso alcuni architetti; collabora con Juan Martorell, che loinfluenza nella predilezione per lo stile goticheggiante, con Francisco Del Villar,primo progettista del Tempio della Sagrada Familia, e con Josep Fontserè iMestres che appoggia durante la realizzazione del Parco della Cittadella,giardino pubblico costruito sul sito dellantica cittadella fortificata demolita nel1854.
  28. 28.  Mobili  Gioielli  Architetture
  29. 29. FONTI:  Strumenti di ricerca Google ( www.google.it )  Itinerario nell’arte Volume 3 ( Zanichelli editore) Realizzato da: Andrea Crestani 5°F a.s. 2005/2006
  • SilviaScardavi

    Apr. 21, 2021
  • CarloGrigoletto1

    Jan. 30, 2021
  • duciok

    Jul. 24, 2017
  • alexaserio

    Jan. 12, 2016

Andrea Crestani V°F 2005/2006

Views

Total views

5,209

On Slideshare

0

From embeds

0

Number of embeds

4

Actions

Downloads

78

Shares

0

Comments

0

Likes

4

×